Agenzia privata di intermediazione al lavoro

Un’opportunità in Regione Lazio. Al via il programma regionale di sostegno alle “Donne Mamme” in cerca di occupazione

By on 22 settembre 2016 in ANNUNCI HOME with

blocco_loghi_fse

 

Un’opportunità in Regione Lazio. Al via il programma regionale di sostegno alle “Donne Mamme” in cerca di occupazione.

La Regione Lazio è la prima regione italiana a realizzare la sperimentazione della nuova misura di politica attiva per il lavoro denominata CONTRATTO DI RICOLLOCAZIONE

La misura, che è rivolta a donne disoccupate con almeno un figlio di età inferiore ai 6 anni ed è volta a favorire un rapido rientro nel mondo del lavoro mediante il sostegno personalizzato che i centri pubblici per l’impiego e gli operatori privati accreditati possono fornire.

A questo Avviso  potranno accedere al voucher per la ricollocazione 500 donne residenti in Lazio, che potranno iscriversi a partire dal 26 Settembre 2016 alle ore 10.

Le donne che avranno aderito al programma (con la procedura on line prevista dall’Avviso), dopo essersi recate al Centro Pubblico per l’Impiego ed aver svolto le prime ore di orientamento, potranno decidere presso quale Agenzia accreditata utilizzare il voucher ricevuto.

L’obiettivo del percorso che ogni persona svolgerà presso l’Agenzia scelta è quello di essere inseriti in un posto di lavoro con un contratto regolare a tempo indeterminato o a tempo determinato di almeno 6 mesi (o, se la persona lo preferirà, l’avvio di un lavoro autonomo).

Perché scegliere di utilizzare il proprio voucher di ricollocazione presso Work Experience?

Work Experience è un’Agenzia per il lavoro privata (che per scelta NON svolge attività di somministrazione di lavoro interinale) accredita dalla Regione Lazio per l’erogazione di servizi obbligatori e specialistici (e autorizzata dal Ministero per svolgere attività di Ricollocazione su tutto il territorio nazionale).

Questo vuol dire che ABBIAMO LO STESSO OBIETTIVO DI CHI SI RIVOLGE A NOI PER LA RICERCA DI UN LAVORO: il nostro lavoro viene remunerato se e quando la persona che si è rivolta a noi ha trovato un posto di lavoro.

Work Experience è una piccola Agenzia, rispetto alle grandi società di somministrazione. Non ci interessa “fare grandi numeri”, ci interessa fare bene – possibilmente molto bene – le cose che facciamo. E per noi “fare bene” il nostro mestiere significa ovviamente trovare un buon lavoro per le persone che si rivolgono a noi, ma significa anche avere per ciascuna di loro un’attenzione particolare, un impegno particolare nel fornir loro servizi di qualità, assistenza continuativa, tutoraggio e supporto nelle varie fasi di un percorso che entrambi desideriamo coronato dal successo.

Proprio perché vogliamo far bene ciò che facciamo NON facciamo tutto: ci sono alcuni settori economici in cui abbiamo specializzato il nostro agire, in cui abbiamo creato forti legami con le imprese e con le loro associazioni.

E’ opportuno scegliere di utilizzare presso di noi il proprio Voucher se è in questi settori che si sta cercando o si desidera un’occupazione: il commercio e l’artigianato; il turismo ed il terziario; il settore alberghiero e della ristorazione; il settore della moda e del design; il settore delle imprese informatiche e delle nuove tecnologie; il settore delle nuove imprese creative.

Sono invece settori nei quali minore è la nostra capacità di aiutare le persone nella ricerca di un’occupazione: il settore manifatturiero industriale ed il settore agricolo. Altre Agenzie sono più specializzate in queste aree e, essendo accreditate dalla Regione, forniscono le stesse garanzie di serietà e di qualità del servizio.

Come si svolgerà il Programma?

A seguire una breve descrizione di come la nostra Agenzia gestirà le azioni previste dal Programma, azioni che saranno comunque fortemente personalizzate sulla base delle caratteristiche, delle esigenze e degli obiettivi professionali di ciascuna partecipante:

  • 24 ore di orientamento specialistico individuale. Nel corso di queste prime ore di lavoro si elabora insieme il bilancio di competenze, si definiscono gli obiettivi professionali e le azioni per il loro conseguimento, si valutano eventuali necessità di formazione specialistica e tecnica. Al termine delle 24 ore si decide insieme come proseguire le attività. Si potrà optare per un percorso di ricerca del lavoro dipendente (da 36 a 92 ore di lavoro individuale e di gruppo più eventuale formazione tecnica) o per un percorso di accompagnamento al lavoro autonomo (76 ore di formazione e assistenza all’avvio della propria attività).
  • Il percorso di accompagnamento al lavoro dipendente prevede sia attività in gruppi che attività individuale. L’attività in gruppi prevede seminari ed esercitazioni relativi a “le tecniche di ricerca attiva del lavoro”; “la gestione del colloquio di lavoro”; “la partecipazione agli assessment center”; “il self marketing e la promozione di sè”; “l’utilizzo dei social e del web per la ricerca del lavoro” etc. Le attività individuali si svolgono con l’assistenza del proprio tutor e sono direttamente finalizzate alla ricerca dell’occupazione (personalizzazione cv; redazione lettere di presentazione; costruzione di elenchi di imprese target; invio candidature etc). Se necessario sarà inoltre possibile attivare percorsi di formazione specialistica per aggiornare o specializzare le competenze tecniche e/o realizzare periodi di stage aziendale. La fase di accompagnamento al lavoro dipendente prevede ovviamente anche un lavoro in backoffice da parte dell’agenzia: promozione del profilo della candidata, contatto con le imprese, organizzazione di colloqui di lavoro. Il percorso di accompagnamento al lavoro dipendente ha una durata di 6 mesi (più l’eventuale periodo di formazione tecnica o di stage azienale)
  • Il percorso di accompagnamento al lavoro autonomo è finalizzato invece all’avvio di una propria impresa o all’avvio di un’attività in forma autonoma (Partita IVA). In questo caso una parte delle ore sono dedicate alla formazione: marketing; gestione finanziaria; organizzazione aziendale; controllo di gestione e tecniche di budget. Le rimanenti ore vengono invece gestite individualmente e, insieme ad un esperto, si redige materialmente il proprio business plan e si realizzano tutte le attività necessarie all’avvio della propria impresa. L’agenzia inoltre supporta la candidata nell’eventuale ricerca di finanziamenti e di modalità agevolate di accesso al credito. Il percorso di accompagnamento al lavoro autonomo ha una durata massima di 6 mesi.

Al fine di favorire la partecipazione la Regione ha previsto per le partecipanti un “Voucher baby-sitter”, per un valore massimo di 200 euro per ogni mese di partecipazione al programma. L’ottenimento del rimborso è ovviamente condizionato all’effettiva partecipazione alle attività previste dal programma.

Per incentivare le imprese, la Regione ha inoltre previsto significativi incentivi economici per le aziende che assumeranno le donne partecipanti a programma.

Un Motivo in più: Work Experience, un’Agenzia – tante Agenzie

Work Experience aderisce all’Associazione RETELAVORO.

Le Agenzie per il lavoro del Lazio che aderiscono a Retelavoro hanno deciso di collaborare tra di loro – comunicandosi in tempo reale le possibilità occupazionali individuate sul mercato regionale – per accelerare il più possibile l’individuazione di un’occupazione per le persone “prese in carico”.

Ci si rivolge ad un’Agenzia e si ottiene in questo modo di fruire delle opportunità individuate da tutte le Agenzie aderenti!

Le Agenzie di RETELAVORO Lazio hanno inoltre aderito e sottoscritto la seguente carta dei valori:

I soci di Rete Lavoro si impegnano ad operare nel pieno rispetto della Legislazione e della Normativa in vigore sia a livello nazionale che a livello regionale e si impegnano inoltre:

  • a non porre in essere comportamenti discriminatori – su base razziale, religiosa, politica o anche solo in funzione delle soggettive difficoltà occupazionali della persona – nei confronti degli utenti dei servizi
  • a contrastare ed a denunciare alle Autorità competenti qualsiasi forma di lavoro irregolare e qualsiasi modalità irregolare e illegale di avviamento al lavoro
  • a non anteporre il proprio interesse economico immediato alle esigenze occupazionali dell’utente dei servizi preso in carico
  • a collaborare con le altre Agenzie e con gli altri operatori, pubblici o privati, dei servizi al lavoro per diminuire al massimo il periodo di disoccupazione di ciascun utente dei servizi, anche socializzando con gli altri operatori vacancies e opportunità di occupazione individuate sul mercato
  • a cooperare con la Regione e con le Autorità centrali per migliorare il sistema nazionale e regionale dei servizi al lavoro, con spirito di collaborazione tra operatori privati e tra questi ed i servizi pubblici nella finalità di rendere il miglior servizio possibile al cittadino utente
  • a non porre in essere comportamenti lesivi della concorrenza e del mercato

 

Per avere maggiori informazioni o per contattare i nostri Uffici o scriveteci all’indirizzo info@workexp.it

Tags:

Subscribe

If you enjoyed this article, subscribe now to receive more just like it.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top